USI/AIT - Cooperative Sociali

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

A Pisa la Cooperativa Quadrifoglio licenzia i dipendenti

Riscontro Comunicato stampa

A tutti gli organi di stampa
A tutti i lavoratori del Cottolengo di Pisa
A tutti i Cittadini di Pisa

A Pisa la Cooperativa Quadrifoglio licenzia i dipendenti

Sapevamo molto bene purtroppo che a seguito del cambio di appalto avvenuto al Cottolengo la Cooperativa entrante avrebbe modificato i rapporti e l’organizzazione del lavoro. Sapevamo molto bene che le condizioni sarebbero peggiorate per i lavoratori e che conseguentemente avrebbero avuto ricadute direttamente sugli ospiti della struttura. Lo sapevamo perché conosciamo per esperienze dirette la Cooperativa Quadrifoglio e quale sia il loro tipo di approccio. Per queste motivazioni avevamo chiesto immediatamente un incontro urgente con la Cooperativa. Lo avevamo chiesto per chiarire alcune questioni lavorative in merito all’aumento dei carichi che erano stati rivisti nel nuovo piano di lavoro presentato. Un piano di lavoro inaccettabile che prevede un carico di lavoro inammissibile il quale mette a repentaglio non solo la sicurezza degli ospiti, ma anche quella dei lavoratori.

La risposta della Cooperativa è stata il licenziamento immediato di una lavoratrice . Un licenziamento strumentale, per futili motivi con l’unico scopo di attuare un ricambio di personale, formato da lavoratrici preparate professionalmente ed a tempo indeterminato per sostituirlo con personale precario e ricattabile.

Non solo rimandiamo al mittente quanto contestato alla lavoratrice, ma indichiamo la cooperativa come unica responsabile di ogni disguido ed imprevisto che andrà a presentarsi, in quanto promotrice di una organizzazione lavorativa che non ne consente uno svolgimento adeguato. Affermare che la lavoratrice, a seguito di quanto contestato non abbia superato un periodo dopo una attività decennale è pressoché ridicola e inaccettabile.

Alla direzione della cooperativa, agli organi di stampa, Ai lavoratori ed ai cittadini comunichiamo che;

Come Federazione nazionale sanità, congiuntamente ad USI sanità Pisa, USI Livorno ed USI Lucca abbiamo indetto ed iniziato lo stato di agitazione. Saranno programmate una serie di iniziative che termineranno soltanto al reintegro della lavoratrice. Come USI non siamo più disposti a nessuna trattativa con la Cooperativa se non quella per reintegro e la rivisitazione del piano di lavoro presentato dopo il cambio di appalto.

‘NO AI LICENZIAMENTI. SE TOCCANO UNO TOCCANO TUTTI’

Federazione Nazionale USI sanità USI sanità Pisa USI Lucca USI Livorno USI Firenze nord


 

 Chi tocca uno tocca tutti

Oggi verso le 15 in pieno giorno abbiamo attaccato uno striscione in solidarietà con le licenziate del Cottolengo di Pisa al cancello di una struttura gestita dalla Cooperativa il Quadrifoglio di Castelvetro.

cotto1

Alle rimostranze che da quel cancello passavano anche le ambulanze lo striscione è stato attaccato nel lato opposto della strada di fronte alla struttura.

cotto

I nostri si sono poi defilati incrociando i carabinieri chiamati sul posto e salutando la ridente cittadina della provincia modenese.

USI-AIT sezione di Modena

Venerdì, a partire dalle 11.00 Presidio solidale davanti al Cottolengo di Pisa. Per chi arriva da fuori città, via Mazzini, a poche centinaia di metri dalla stazione di Pisa centrale.

cotto2

A TUTTI I COMPA E LE COMPA, INTENSIFICATE I MESSAGGI DA SPEDIRE AL COTTOLENGO

FAX 05023799

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


Report presidio a Pisa

Il presidio indetto dall’Unione sindacale italiana sanità ed organizzato dalle sezioni Pisa, Livorno, Lucca; Firenze nord e Siena è terminato regolarmente alle ore 15,00. Circa una quarantina di compagni hanno partecipato a fasi alterne al presidio. Siamo molto soddisfatti sull’esito e ci stiamo preparando alla fase successiva.

 


2


Vogliamo ringraziare tutta l’Unione, le sezioni ed i singoli compagni per la grande mobilitazione che è avvenuta. Una Mobilitazione che ci ha permesso di ottenere un risultato così importante.

 

In allegato alcune prime immagini

Corrado

 

Bollettino


Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.usicoopsociali.org/htdocs/modules/mod_jabulletin/helper.php on line 167

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.usicoopsociali.org/htdocs/modules/mod_jabulletin/helper.php on line 167

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.usicoopsociali.org/htdocs/modules/mod_jabulletin/helper.php on line 167

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.usicoopsociali.org/htdocs/modules/mod_jabulletin/helper.php on line 167

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.usicoopsociali.org/htdocs/modules/mod_jabulletin/helper.php on line 167

CONTATTI

logo

c/o Davide Milanesi
Via Antonio de Zaiacomo 9/A
40018 San Pietro in Casale - BO

coopsociali@usi-ait.org

3458015910

LE CONSULENZE SONO TEMPORANEAMENTE SOSPESE

Manuale di difesa per lavoratori appaltati

copertinappaltati